I giorni di riposo di cui si gode possono essere complicati, soprattutto perché l'attività del servizio non lo consente sempre.
Al fine di evitare che le persone che non potevano usare il loro congedo e altri diritti non lavorativi venissero penalizzate, per legge è stato creato un meccanismo di conto risparmio.
Il conto di risparmio di tempo nel servizio civile ha alcune specificità, vedere quali.

Conto per il risparmio di tempo nel servizio pubblico: che cos'è?

I dipendenti del settore pubblico, come i dipendenti del settore privato, possono disporre di un conto sul quale possono depositare giorni di ferie (ferie retribuite o ferie) o giorni di RTT non utilizzati da utilizzare in un determinato momento. periodo successivo, ottenere il pagamento o valutarli come parte di una pensione complementare.
Questo account specifico è aperto sia agli agenti permanenti che a quelli contrattuali.
Ogni agente viene informato ogni anno del saldo del suo conto di risparmio di tempo.
Il saldo del conto non può superare i 60 giorni salvati.
Vale a dire : quando l'agente cambia l'incarico, tiene il suo conto di risparmio di tempo.

Regole operative

L'uso di giorni sul conto da parte di un pubblico ufficiale è soggetto a determinate regole.
Pertanto, i primi 20 giorni salvati sull'account possono essere mobilitati solo nell'ambito di un congedo successivo.
I giorni che superano questa soglia possono anche essere utilizzati sotto forma di congedo, ma possono anche:

  • Essere convertito in compensazione (che varia da € 65 lordi al giorno per un agente di categoria C, a € 80 lordi se rientra nella categoria B e € 125 lordi per la categoria A)
  • Da tenere sul conto entro il limite di 10 giorni all'anno
  • Da valutare come parte della pensione aggiuntiva del servizio pubblico: questi importi costituiranno una pensione aggiuntiva che sarà pagata all'agente quando le sue prestazioni di vecchiaia sono pagate.

Attenzione! I dipendenti a tempo indeterminato non possono beneficiare di questa valutazione nell'ambito della pensione di anzianità.

In pratica

L'agente deve rendere nota la sua opzione relativa alla scelta dell'utilizzo dei giorni salvati prima del 1 ° febbraio dell'anno in corso.
Attenzione! Va notato che una volta raggiunta la soglia di 20 giorni risparmiati, se l'agente non decide, i giorni che superano questo volume saranno valutati per la pensione aggiuntiva.
Per quanto riguarda il caso specifico dell'agente non titolare, in assenza di una risposta, verrà compensato.
Per leggere anche:

  • Pensione di reversibilità per i dipendenti: come beneficiare?
  • Congedo retribuito: un aggiornamento su acquisizione e implementazione
  • Come funziona la pensione dei dipendenti pubblici?

Categoria: