Come non pagare troppo per la tua assicurazione auto quando sei un conducente occasionale ?
Esistono formule speciali adattate. Dai un'occhiata al numero di chilometri che percorri in media ogni anno e scopri quale formula è la migliore per te.

Assicurazione occasionale per il conducente: cosa devi sapere

Se sei un autista occasionale, ci sono due problemi che possono sorgere con l'assicurazione auto. Se non guidi la tua auto e hai un incidente, allora c'è il problema dell'assicurazione auto e del risarcimento. D'altra parte, se possiedi il tuo veicolo, il problema è diverso. Si tratta di non pagare troppo per l'assicurazione quando guidi meno della maggior parte dei conducenti e quindi rischi meno.

Caso numero 1: prendi in prestito un veicolo da qualcuno

Il nome del conducente occasionale non appare sulla polizza di assicurazione auto, a differenza del conducente secondario. Per lui, la responsabilità funziona come per gli altri conducenti, ma in caso di incidente, l'importo della franchigia verrà rivisto al rialzo.
C'è un modo per evitare questo costo aggiuntivo in caso di incidente, ma questa soluzione è redditizia solo se presti frequentemente il tuo veicolo a persone che non compaiono nel contratto di assicurazione auto, si tratta di un'opzione chiamata "prestito al volante". Scegliendo questa formula, se si verifica un incidente, ti verrà rimborsato allo stesso modo indipendentemente dal conducente.

Caso numero 2: hai il tuo veicolo

In questo caso, il problema è molto diverso: i contratti convenzionali sono piuttosto costosi e si guida poco, quindi non è redditizio. Esiste un modo per ridurre il premio assicurativo: scegli una polizza assicurativa auto adattata al numero di chilometri percorsi all'anno.
Con questo tipo di formula, scegli con l'assicuratore un limite (8.000, 10.000 o addirittura 15.000 chilometri) e finché non percorri più miglia durante l'anno, paghi un prezzo ridotto.
Fai attenzione a calcolare bene, perché se superi la distanza indicata nel contratto, sei sempre assicurato ma il costo aggiuntivo può essere importante. Questa opzione dovrebbe essere scelta solo se sei sicuro di non muoverti molto.
Per leggere anche:
  • Cos'è l'assicurazione auto Pay as you drive (Payd)?
  • Assicurazione auto: come confrontare le citazioni?
  • Come si risolve un contratto di assicurazione auto?

Categoria: